Assohotel Cervia: molte prenotazioni per il primo maggio Sarà il banco di prova della stagione

È partita bene la stagione del mare. Dopo l'ultimo weekend, che ha registrato un grande afflusso di turisti nei centri e sulla spiaggia, le aspettative per i ponti primaverili sono più che rosee. A favore ci sono le previsioni atmosferiche, la voglia di godersi il primo sole e numerose iniziative su tutto il territorio che possono soddisfare gusti e diverse esigenze, dal divertimento alla buona tavola, alle attività sportive.

 

Sulla spiaggia continuerà a tenere banco il festival dell'Aquilone, che con le sue forme colorate e poetiche farà divertire e sognare grandi e piccoli. Attiva per tutto il ponte del primo maggio anche la sagra 'Incozzati - Riviera del gusto' che aprirà i battenti venerdì a Tagliata con i suoi menu di cozze e pesce dell'Adriatico. Lo sport porterà invece a Cervia da sabato a martedì 1 maggio, ben 130 squadre di giovani calciatori per un torneo che unirà il gioco del calcio al divertimento.

 

«C'è molta richiesta per il ponte del primo maggio - afferma Paola Brunelli, presidente Assohotel Confesercenti Cervia - che si preannuncia proficuo per tutte le attività. Questa settimana di caldo e bei tempo ha poi fatto muovere anche le prenotazioni per la stagione estiva. Questo primo scorcio di primavera, assieme al ponte del 2 giugno saranno il vero banco di prova della stagione, durante i quali si potrà testare anche la situazione parcheggi e la funzionalità della navetta».

 

«I risultati positivi della primavera, a partire da un'ottima Pasqua - aggiunge il sindaco Luca Cofíari - ci soddisfano. Domenica scorsa, attraverso il monitoraggio delle sim dei cellulari, abbiamo registrato circa 10.000 presenze nell'area aquilonistica di Artevento e 250.000 in tutto il comune. Abbiamo puntato molto ad allungare la stagione con piccole e grandi iniziative che invitano a brevi vacanze o a muovere escursionisti giornalieri. Importanti sono poi gli eventi sportivi che garantiscono presenze a prescindere dal meteo». 

 

stralcio da Il Resto del Carlino