Assohotel Mantova: turisti in attesa, il meteo rallenta le prenotazioni

II meteo rallenta le prenotazioni.  L'incertezza meteo si fa sentire e sta mettendo a rischio il tutto esaurito di Pasqua. Ma le prenotazioni sono buone e i rappresentanti delle associazioni di categoria sono fiduciosi. Al di là della questione meteo, sembra che in molti abbiano deciso di annullare la tradizionale Pasqua fuori porta e posticipare di qualche giorno il viaggio sfruttando i ponti del 25 aprile e Primo maggio.

 

«Per Pasqua e 25 aprile, tradizionalmente, la gente aspetta l'ultimo momento per prenotare per avere la certezza del meteo- afferma Roberto Tebaldini, referente Assohotel Confesercenti - Al momento ci sono ancora camere disponibili, ma se le previsioni sono buone si andrà verso l'esaurimento. Come tutti gli anni i ponti saranno positivi, non credo ci saranno sorprese in negativo».

 

Anche gli agriturismi temono che la pioggia possa fermare gli amanti della natura. «Queste perturbazioni stanno incidendo sulle prenotazioni: mancano le conferme definitive - dice Marco Boschetti, presidente del Consorzio agrituristico mantovano - Le previsioni meteo annunciano pioggia. Complessivamente comunque il bilancio è positivo. Per Pasqua abbiamo soprattutto famiglie attratte dai pranzi proposti dalle strutture che soggiornano per tre giorni, da sabato 20 a lunedì 22. Bene l'Alto Mantovano grazie alla sua vicinanza col lago di Garda dove la stagione turistica è già partita. A soggiornare, tedeschi, olandesi, israeliani e da qualche anno francesi. Ma anche la Bassa sta richiamando persone grazie ai percorsi per gli appassionati della due ruote e della pesca sportiva». 

 

stralcio da Gazzetta di Mantova