Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /var/ftp/assohotelconf/config.inc.php on line 184 Emergenza settore turistico-ricettivo: soddisfazione di Assohotel –Confesercenti per l’incontro con il ministro Garavaglia sostegno alle imprese e prospettive di rilancio le richieste | ASSOHOTEL


Emergenza settore turistico-ricettivo: soddisfazione di Assohotel –Confesercenti per l’incontro con il ministro Garavaglia sostegno alle imprese e prospettive di rilancio le richieste

Il Vice Presidente Vicario di Assohotel Nazionale, nonchè Presidente di Assohotel Ferrara, Nicola Scolamacchia, ha incontrato ieri il ministro del Turismo Massimo Garavaglia per illustrare le necessità della categoria turistica-ricettiva, sfiancata da un anno di pandemia e dal conseguente crollo delle presenze: -54,9% su base annua, -70% nell’ultimo trimestre 2020; anche i primi 2 mesi dell’anno 2020 si sono aperti drammaticamente, con cali sempre nell’ordine del 70% e oltre.

 

L’associazione di categoria, oltre a manifestare la propria soddisfazione per l’istituzione di un Ministero dedicato al Turismo nell’attuale Governo, ha proposto due linee di azione: sostegno immediato alle imprese, per affrontare e superare la difficoltà del momento e garantire la sopravvivenza delle imprese, e l’avvio di misure che diano una prospettiva di rilancio del settore.

 

Fra le misure di sostegno, Assohotel ritiene prioritaria la necessità di bloccare il continuo drenaggio di risorse economiche dovuto al pagamento di imposte slegate dal reddito: IMU, TARI, RAI, oneri sulle utenze, e la possibilità di offrire l’esenzione IMU non solo agli hotel proprietari dei muri, ma anche ai proprietari delle strutture che offrono uno sconto sui canoni di affitto ai gestori dell’attività alberghiera.  Oltre allo stop del cash-out delle imprese, sono urgenti sostegni economici per compensare le perdite di questi mesi, il prolungamento del credito di imposta per gli affitti e il blocco delle rate dei mutui. Tutte misure da prevedere per l’intero anno 2021, alla luce del perdurare della pandemia e delle previsioni del settore turistico, che sarà ancora fortemente penalizzato quest’anno.

 

Tra le misure di rilancio Assohotel ha chiesto al Ministro anzitutto l’estensione di tutti i bonus edilizi esistenti per l’edilizia residenziale agli hotel: dal 110% (ecobonus), con possibilità di utilizzo anche agli adeguamenti per la normativa antincendio (oggetto di continui rinvii dal 1994, ultimo con il recente “mille proroghe”), al 90% per il bonus facciate, da estendere all’intero edificio ed agli hotel situati in zone non densamente abitate. Necessario poi garantire l’accesso al “Bonus TV” per agli alberghi, obbligati a sostituire migliaia di televisori a causa della nuova transizione del digitale terrestre.

 

A fianco di queste misure, occorre prevedere linee di finanziamento dedicate al settore, con orizzonti temporali a 15/20 anni, più lunghe quindi di quelle attualmente in vigore per gli aiuti da pandemia, limitate a 6 anni. Si auspica a tal proposito, anche il coinvolgimento della divisione turismo di Cassa Deposito e Prestiti, con la creazione di un Fondo Destinato per le PMI. Sarà poi determinante agevolare la ripresa dell’occupazione garantendo sgravi fiscali a chi fa rientrare anche gradualmente personale dalla CIG e/o proceda con incrementi dei livelli occupazionali. Infine, ci aspettiamo misure di sostegno per la promozione della domanda turistica, sia interna sia estera, valutando anche la possibilità di estendere il TAX REFUND ai servizi turistici.

 

Garavaglia dopo aver confermato che il Ministero del Turismo è già pienamente operativo, si è detto favorevole alle proposte fatte dall’associazione, esprimendo particolare interesse per alcune misure originali proposte da Assohotel.

 

Il vicepresidente Nicola Scolamacchia ha così commentato l’incontro: “Siamo estremamente soddisfatti nell’aver incontrato un Ministro attento alle richieste della nostra categoria, che ha mostrato un approccio concreto alle nostre necessità e condiviso la linea di azione proposta da Assohotel. Confidiamo di poter collaborare con lui nei prossimi mesi per il rilancio del Turismo, asset strategico del nostro Paese”.